Ricevimento del Sindaco in diretta Facebook. A partire dal 23 ottobre

Un nuovo momento dedicato ai cittadini che si aggiunge ai ricevimenti itineranti sul territorio, agli appuntamenti settimanali e al ricevimento libero del sabato mattina. 60 minuti in più nei quali i cittadini possono fare domande,  togliersi delle curiosità, porre questioni o dare suggerimenti.

Lunedì 23 ottobre parte a Valsamoggia l’esperimento del ricevimento pubblico via social. Tra le 20.30 e le 21.30, orario scelto per dare la possibilità a un numero maggiore di persone di poterlo vedere se lo vogliono, risponderò in diretta Facebook alle domande dei cittadini. In ogni incontro ci sarà un tema speciale, non esclusivo, di cui si parlerà. Per il primo appuntamento focus sulla scuola, con Angela Di Pilato, Assessore alla Scuola.

Nonostante i canali di comunicazione dell’amministrazione siano tanti e tante sono anche le informazioni che diamo ai cittadini, possono rimanere dubbi su alcuni temi specifici ai quali i cittadini vorrebbero risposte più dettagliate o magari hanno curiosità che si vogliono togliere. La comunicazione istituzionale infatti può spesso non essere così dettagliata come alcuni cittadini vorrebbero o non rispondere esattamente alla situazione di ognuno ed è per questo che inauguriamo questa nuova modalità di comunicazione diretta. In questo modo, chiunque abbia una domanda specifica alla quale non ha avuto risposta o una curiosità sulle procedure della macchina comunale potrà avere una risposta.

La modalità sarà quella della diretta Facebook. I cittadini che si sintonizzeranno sulla mia pagina pubblica di Facebook, attraverso i commenti, potranno porre le domande e avere una risposta immediata (ma anche prendere appuntamento per questioni personali). La scelta dell’ospite invece è stata fatta per dare la possibilità a chi segue da casa, di poter scegliere in anticipo se quella particolare diretta può essergli utile o meno. Tra i temi delle dirette ci saranno infatti per esempio la scuola, il lavoro, i lavori pubblici, gli eventi e molti altri che gli stessi cittadini potranno scegliere sempre attraverso lo stesso canale. I video integrali delle dirette rimarranno poi archiviate tra quelli della pagina Facebook del Sindaco in modo che possano essere facilmente fruibili anche dopo il momento della diretta.

La prima ospite sarà Angela Di Pilato, Assessore alla Scuola del Comune di Valsamoggia. A lei, i cittadini interessati potranno fare domande relative alla scuola, ai servizi scolastici, ai plessi frequentati dai propri figli e tanto altro ancora.

Torna il Festival della Cultura Tecnica: appuntamenti fino al 18 dicembre 2017

Si è aperta stamattina a Palazzo Re Enzo, a Bologna, l’edizione 2017 del Festival della Cultura Tecnica, 70 appuntamenti in 10 settimane che, fino al 18 dicembre, hanno l’obiettivo di promuovere il valore della cultura tecnica e scientifica – intesa anche come possibile motore per l’innovazione sociale – e valorizzare i modi attraverso cui le competenze tecniche e scientifiche, in particolare dei giovani, possono contribuire alla crescita, favorendo il dialogo e l’inclusione, contrastando gli stereotipi e le discriminazioni, migliorando la vita delle comunità.

Nei giorni del Festival si alterneranno iniziative per insegnanti, operatori dei servizi e imprese a tanti momenti di divulgazione e intrattenimento per bambini e ragazzi di tutte le età, per avvicinare i giovani e le loro famiglie alle discipline tecniche e scientifiche (come l’elettronica, l’informatica, la meteorologia, l’astronomia, l’agraria, la fisica ecc.) attraverso conferenze, laboratori interattivi e incontri che illustrano gli sbocchi occupazionali di questi percorsi formativi.

Del ricco programma, tanti gli eventi che si terranno sui territori: tra 20 le iniziative realizzate nei diversi Comuni metropolitani, che esprimono il know-how e la creatività delle comunità locali , due saranno sul nostro territorio e vi invito a partecipare.

SABATO 28 OTTOBRE

ore 16.00-19.00
Casa dell’Innovazione c/o Municipio di Monteveglio, Piazza della Libertà, Valsamoggia (BO)
OGGI – LA CASA DELL’INNOVAZIONE: 2° COMPLEANNO
#openAPE alla Casa dell’innovazione: dalla California alla Cina passando per Valsamoggia. Alla scoperta di come l’intelligenza collettiva sta cambiando il mondo.
Organizzato da COB social innovation, FABLAB Valsamoggia, Transition Italia, Comune di Valsamoggia.
Per informazioni: cob.valsamoggia@gmail.cominfo@fablabvalsamoggia.xyz
Evento aperto a tutti.

SABATO 11 NOVEMBRE

Ore 15.30-17.30
Area Convegni del Festival Internazionale del Tartufo Bianco Pregiato, Savigno, Valsamoggia (BO)
DALLA TERRA ALLA TAVOLA: PASSIONE E INNOVAZIONE NELLA CULTURA (TECNICA) DEL CIBO
Interpreti e produttori incontrano gli studenti e raccontano come passione, conoscenza, specializzazione e legame con il territorio siano elementi strategici per lo svluppo dell’economia turistica e agroalimentare. Al dialogo sui saperi si uniranno i sapori dei piatti preparati dagli studenti dell’Istituto Alberghiero “Bartolomeo Scappi” presso il ristorante del Festival Internazionale del Tartufo Bianco Pregiato.
Organizzato da Comune di Valsamoggia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie agroalimentari dell’Università di Bologna (ref. Prof. Luigi Vannini), I.I.S. “Bartolomeo Scappi”, ViviValsamoggia, Appennino Food, Pro loco Savigno.
Per informazioni: Elisa Grazia – Ufficio Comunicazione Comune di Valsamoggia – egrazia@comune.valsamoggia.bo.it – tel. 051 836420. Evento aperto a tutti.

***

Protagonisti della mattinata inaugurale di oggi, i giovani: tantissimi i prototipi, gli esperimenti e le dimostrazioni a Palazzo Re Enzo. Ai tavoli, gli studenti degli istituti tecnici e professionali del territorio metropolitano, di alcune scuole secondarie di primo grado e, per la prima volta quest’anno, dei centri di formazione professionale del sistema IeFP, oltre che di numerose altre realtà particolarmente attive nella promozione dell’istruzione e della cultura tecnica: una rappresentazione concreta e multiforme del migliore saper fare del nostro territorio in chiave formativa, con un uno spazio particolarmente ampio riservato all’interattività. Tra i visitatori, intere classi delle scuole medie inferiori, oltre a studenti e insegnanti di ogni ordine e grado e visitatori interessati a questi temi.

Un grande ringraziamento a tutti quelli che contribuiranno a rendere questo festival un’esperienza entusiasmante: gli studenti, gli insegnanti e i dirigenti scolastici senza dimenticare i tanti cittadini che parteciperanno agli eventi.

INFO: www.festivalculturatecnica.it

 

11 ottobre 2017 – Festa del Patrono

 Oggi festeggiamo il Patrono di Valsamoggia, San Giovanni XXIII Papa. Un Santo, un Papa, un uomo che credeva nell’innovazione e nell’unità.

Innovazione che il nostro territorio rappresenta pienamente e unità d’intenti che bisognerebbe perseguire responsabilmente a tutti i livelli affinché le energie di tutti possano essere spese per migliorare la qualità della convivenza nelle nostre comunità.

Un amore e un lavoro comune per il nostro territorio che certo non mancheremo di trovare, questo pomeriggio alle ore 18 alla chiesa di Monteveglio dove avremo l’onore di accogliere l’Arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi.

Buona festa del Patrono a tutti.

 

 

 

Virgo Fidelis 2017 – Il mio discorso

“Grazie per essere qui questa mattina a nome di tutta l’intera comunità di Valsamoggia, all’annuale appuntamento con  l’Arma dei Carabinieri che ringrazio per il servizio che presta per tutti noi cittadini. Per questo vorrei iniziare dando il benvenuto al nuovo Comandante della Compagnia di Borgo Panigale Capitano Elio Norino che ho già avuto il piacere di conoscere e a cui auguro buon lavoro.

Naturalmente estendo questo mio ringraziamento a tutte le autorità presenti, agli organizzatori di questa importante celebrazione e a tutte le cittadine ed i cittadini intervenuti, ricordando che molti tra questi hanno prestato servizio tra le fila della Benemerita e anche oggi continuano a presidiare con dedizione e costanza importanti servizi per le nostre comunità: un doveroso ringraziamento va quindi a Ferruccio Gazzoli, non solo protagonista fondamentale nell’organizzazione di questa manifestazione, ma instancabile volontario dell’associazione nazionale dei Carabinieri.

Un grazie a Frate Enrico per averci onorato di officiare la Santa Messa di questa mattina e per la dedizione con cui compie la sua missione quotidianamente.

E naturalmente un grande bentornato a mamma Anna e ai familiari di Otello Stefanini, a cui è intitolata la caserma di Bazzano. Può sembrare retorica, ma è vero che forse soltanto dopo essere diventati genitori, si può arrivare vicini a capire davvero il dolore di una madre che perde il proprio figlio.
E Anna dopo tanti anni, attraverso la sua presenza, non ci fa mai mancare il ricordo del suo ragazzo.

Un ricordo che diventa anche impegno. E testimonianza del lavoro dei tanti Carabinieri che tra mille difficoltà prestano il loro servizio tra le persone a difesa della sicurezza, delle istituzioni, della democrazia e della legalità guadagnandosi la fiducia delle persone.

Ancora di più oggi dobbiamo rimarcarlo. Anche davanti a comunità sempre più complesse da interpretare e che spesso si dimenticano del duro lavoro quotidiano dei nostri militari. Una società in cui spesso viene più facile denigrare tutto, con lo stesso spirito con cui senza sosta si cerca di delegittimare corpi fondanti delle nostre istituzioni civili e militari.

E lasciatemi dire che, proprio per questo, deve essere perseguito ancora con ancora maggiore rigore e senza sconti, chi si macchia di gravi atti quando rappresenta le istituzioni o indossa una uniforme.

Perché è con il sacrificio di tanti, spesso giovanissimi, che si sono costruite le fondamenta e la fiducia nel nostro stato democratico, tanti esempi di virtù e dedizione, di spirito di servizio e coraggio, da Salvo D’Acquisto ai nostri Otello, Francesco e Andrea o ancora al nostro concittadino Lorenzo D’Auria caduto anche lui giovanissimo in missione in Afghanistan e che ieri abbiamo ricordato insieme ai suoi famigliari nel decimo anno dalla sua prematura scomparsa.

Con questo spirito, invito tutti noi a prendere esempio dai nostri Carabinieri nelle grandi e piccole cose della vita quotidiana, consapevoli che nelle difficoltà potremmo trovare sempre nella Benemerita un punto di riferimento”.

Riqualificazione Piazza D’Auria a Calcara

Alcune aree verdi del territorio sono state recentemente riqualificate. A Calcara, l’area oggetto di manutenzione è stata quella di Piazza Lorenzo D’Auria, intitolata all’agente del Sismi di origine calcarese scomparso nel corso di una missione nel 2007. Nel parco, oltre ad aver installato nuovi giochi come il castello, i giochi a molla e l’altalena, sono stati posizionati anche alcuni tavoli. La riqualificazione del parco è stata presentata oggi in occasione dei dieci anni dalla scomparsa dell’agente. Ringrazio quanti hanno partecipato all’iniziativa, in particolare la famiglia e i militari.

 

 

Viabilità: nuovi dossi. Si parte da via Bargellina

Purtroppo, in Italia, il rispetto del Codice della strada è sempre più una chimera e, tra acrobazie pericolosissime per usare lo smartphone durante la guida (non solo in auto ma anche in moto e bici…) e velocità folli, gli incidenti con conseguenze gravissime sono tornati ad aumentare dopo anni di calo. Purtroppo, l’unico modo per difendersi sono ostacoli fisici (come dossi e attraversamenti pedonali rialzati) o tecnologici (come gli autovelox). Speriamo che le nuove generazioni, che stiamo martellando con corsi di educazione stradale sin dalle scuole primarie, siano più responsabili di quelle attuali, che, sinceramente, un bell’esempio proprio non lo stanno dando. Questa è una prima lista di nuovi dossi o attraversamenti pedonali installati o in corso di installazione. Segnalateci altre richieste RICORDANDO CHE LA LORO INSTALLAZIONE È VIETATA IN TUTTE LE STRADE PROVINCIALI E A COMUNQUE AL DI FUORI DAI CENTRI ABITATI.

n° 1 in via Termanini (Bazzano)
n° 3 in via Bargellina (Crespellano)
n° 1 in via Matteotti (Bazzano)
n° 1 in via IV Novembre (Crespellano)
n° 1 via Prati Soletto (Bersagliera)
n° 1 via Ca’ Agostini 34 (Monteveglio)
n° 1 via Cà Bianca (Monteveglio)
n° 2 via Campazza (Castello di Serravalle)

Un centro sportivo tutto nuovo a Crespellano


Inaugurato oggi pomeriggio il nuovo “gioiello” da 2,6mln di euro nel cuore di Valsamoggia

È stato appena inaugurato, dopo i lavori di ampliamento e riqualificazione che hanno comportato un investimento complessivo di quasi 2,6mln di euro, il nuovo centro sportivo di Crespellano. Un cantiere durato diversi mesi svelato finalmente alla cittadinanza e pronto per diventare la casa di tanti sportivi di Valsamoggia.

Fiore all’occhiello della riqualificazione è il campo da calcio in erba sintetica di ultima generazione con tribuna coperta, omologato Coni/Lega Nazionale Dilettanti. Ma i lavori hanno riguardato anche molto altro. Nei nuovi spazi è infatti presente anche un nuovo fabbricato realizzato baricentrico a tutta l’area: una struttura moderna e in classe “A”, dove trovano collocazione quattro spogliatoi per atleti, due per arbitri e collaboratori, quattro uffici destinati alle varie specialità sportive, una sala riunioni, infermeria e magazzino, completa il tutto un ristorante in grado di ospitare fino a 70 coperti con annesso bar. Una nuova struttura arricchita anche dagli spazi esterni, con un porticato a servizio del ristorante, un suggestivo patio esterno e un’area per i più piccoli.

Lo sport è molto importante per la vita di ciascuno di noi. È una scuola di vita, dove si imparano le abitudini sane e il confronto con l’altro. Si impara a vincere e a perdere. E i più giovani imparano a diventare grandi. Per questo ci teniamo tanto a questa inaugurazione. Quello che abbiamo cercato di fare è stato soddisfare le necessità di tutte le società sportive e per questo è stata realizzata una nuova pista polivalente in resina di 45×25 metri adatta a ospitare le manifestazioni di pattinaggio; sono stati coperti con una struttura geodetica in metallo i due campi da tennis esistenti ed è stato ripavimentato “l’anello” ciclabile che circoscrive il campo da calcio e che viene utilizzato dall’associazione ciclistica.

Il centro sportivo, nato a inizio degli anni 80, ha ospitato per anni non solo eventi sportivi ma anche momenti di aggregazione sociale.

Scuole/3: la primaria di Crespellano

Dopo la presentazione generale e l’approfondimento sulla materna di Monteveglio, ecco la primaria di Crespellano. Due gli interventi:

  • il completamento del nuovo parcheggio. Fruibile già dal primo giorno di scuola, fa parte del più ampio progetto di implementazione della viabilità locale i cui lavori termineranno indicativamente entro novembre.
  • l’installazione di tende a cappottina alle finestre in modo da migliorare il benessere degli studenti e degli insegnanti nei momenti in cui il sole batte contro i vetri.

Gli approfondimenti già usciti: