3 parole per il futuro di Valsamoggia

TRE PAROLE PER IL FUTURO DI VALSAMOGGIA

TRE PAROLE PER IL FUTURO DI VALSAMOGGIA | Al dibattito della Consulta dei Giovani hanno chiesto a noi candidati Sindaci tre parole chiave, per riassumere i nostri progetti per il futuro. Ecco quelle che ho scelto:FARE. Il motivo che nella mia vita mi ha spinto a impegnarmi per la mia comunità è sempre stato fare le cose. Migliorare il posto in cui vivo, in modo concreto. Vedere gli effetti di cambiamenti e miglioramenti, progettati e realizzati insieme, sul territorio in cui sono cresciuto.PEDALARE. Perchè tanto è stato fatto in questi anni, ma sappiamo bene che molto resta da fare. Tante opere e tante idee sono da completare. Dopo avere posto le fondamenta del nuovo comune e messo in campo tanti investimenti, bisogna portarli a termine e concentrarsi anche sulle rifiniture e su tutti gli aspetti da migliorare. ORGOGLIO. Perchè, innanzitutto come cittadini, dobbiamo essere orgogliosi di questo bellissimo territorio in cui viviamo, che attrae sempre più famiglie, turisti, imprese e lavoro. Che ha un enorme potenziale di innovazione, culturale, ambientale, sociale. Orgogliosi dei risultati che stiamo raggiungendo insieme, passo dopo passo. Con fatica e con impegno. Sapendo che insieme possiamo arrivare lontano e che non ci possiamo fermare proprio adesso.#elezionicomunali #valsAMOggia #cèancoradapedalare(video originale: ValsaTV)

Pubblicato da Daniele Ruscigno su Giovedì 23 maggio 2019

Non la solita iniziativa sulla sanità
ma visite mediche, nozioni di primo soccorso
e supporto per l’attivazione del Fascicolo Sanitario Elettronico

Ne abbiamo parlato tanto in questi anni e questa sera, per aggiornare la popolazione sull’andamento del percorso verso il potenziamento dell’Ospedale e dei servizi in ambito sanitario, facciamo un passo in più.

Insieme a professionisti che informeranno sul percorso di attivazione della Casa della Salute a Bazzano, a partire dalle 19, alla Rocca dei Bentivoglio di Bazzano, si potrà infatti intraprendere un vero e proprio percorso di prevenzione fatto di varie tappe, grazie a medici che saranno a disposizione di bambini e adulti, anche per svolgere prime visite di tipo oculistico e odontoiatrico.

Si potranno poi apprendere nozioni in tema di disostruzione delle vie aeree e di primo soccorso per sapere come intervenire in caso di emergenza e avere l’aiuto di un operatore per le prime fasi dell’attivazione del Fascicolo Sanitario Elettronico. Vi aspetto stasera per questa iniziativa innovativa e interattiva, in cui ci sarà anche modo di conoscere i candidati e approfondire il nostro programma in tema di Salute, e non solo.

STASERA DALLE 19, ALLA ROCCA DEI BENTIVOGLIO, NON SARÀ LA SOLITA INIZIATIVA SULLA SANITÀ: CI SARANNO OCULISTI,…

Pubblicato da Daniele Ruscigno su Mercoledì 22 maggio 2019

Generazione Valsamoggia

Generazione Valsamoggia

GENERAZIONE VALSAMOGGIA | Eccoli qui, Lorenzo, Monica, Andrea e Safouane "Sufi", quattro tra i candidati più giovani della nostra coalizione per le elezioni di domenica prossima. Abbiamo fatto una chiacchierata insieme, confrontandoci anche su come ho iniziato io, qualche anno fa, più grande di loro, passando prima dall’associazionismo, risorsa preziosa del nostro territorio. Ma soprattutto ho chiesto io a loro quali sono le motivazioni che li spingono, quali i progetti che stanno loro più a cuore a partire dal programma su cui hanno dato un contributo in prima persona, cosa li porta a mettersi a disposizione della comunità di cui facciamo parte. Questa è la #generazioneValsamoggia, diventata grande mentre il nostro comune compiva i suoi primi passi, che si aspetta risposte, si impegna e che, almeno riguardo il futuro locale, sogna, in questa dimensione. Quella in cui ci siamo messi insieme per dare a tutti le stesse opportunità. Per essere più forti, continuare a migliorarci, avendo le risorse per valorizzare le peculiarità di ognuno dei territori di partenza, proprio grazie al fare rete. Da troppo tempo la politica sembra un’attività di cui non andare fieri. Spesso non è stata all’altezza delle sue promesse. A volte qualcuno ha un tornaconto a presentarcela come inutile. Eppure la politica è questa. Ragazzi che escono di casa, si alzano dal divano, fanno un passo oltre lo schermo che tutti troppo spesso stiamo a guardare e decidono che ne vale la pena. Che il nostro piccolo, bellissimo, pezzo di mondo ha bisogno anche di loro. E c’è speranza se ci sono loro. Ce lo stanno mostrando a livello globale e anche qui, per continuare a costruire la squadra che guiderà il nostro territorio in futuro.

Pubblicato da Daniele Ruscigno su Martedì 21 maggio 2019

Eccoli qui, Lorenzo, Monica, Andrea e Safouane “Sufi”, quattro tra i candidati più giovani della nostra coalizione per le elezioni di domenica prossima. Abbiamo fatto una chiacchierata insieme, confrontandoci anche su come ho iniziato io, qualche anno fa, più grande di loro, passando prima dall’associazionismo, risorsa preziosa del nostro territorio. Ma soprattutto ho chiesto io a loro quali sono le motivazioni che li spingono, quali i progetti che stanno loro più a cuore a partire dal programma su cui hanno dato un contributo in prima persona, cosa li porta a mettersi a disposizione della comunità di cui facciamo parte.

Questa è la #generazioneValsamoggia, diventata grande mentre il nostro comune compiva i suoi primi passi, che si aspetta risposte, si impegna e che, almeno riguardo il futuro locale, sogna, in questa dimensione. Quella in cui ci siamo messi insieme per dare a tutti le stesse opportunità. Per essere più forti, continuare a migliorarci, avendo le risorse per valorizzare le peculiarità di ognuno dei territori di partenza, proprio grazie al fare rete.

Da troppo tempo la politica sembra un’attività di cui non andare fieri. Spesso non è stata all’altezza delle sue promesse. A volte qualcuno ha un tornaconto a presentarcela come inutile. Eppure la politica è questa. Ragazzi che escono di casa, si alzano dal divano, fanno un passo oltre lo schermo che tutti troppo spesso stiamo a guardare e decidono che ne vale la pena. Che il nostro piccolo, bellissimo, pezzo di mondo ha bisogno anche di loro. E c’è speranza se ci sono loro. Ce lo stanno mostrando a livello globale e anche qui, per continuare a costruire la squadra che guiderà il nostro territorio in futuro.